Se non ora quando?

Sezione: Donne

Piazza del Popolo

Pesano, i corpi. Pesano i corpi femminili che scandiscono la cronaca politica italiana e ingombrano in molti modi quella giudiziaria. Pesano le immagini sempre uguali, che affollano schermi e muri diventando nostro tratto distintivo, come narra impietosa la stampa internazionale. Pesa il linguaggio che parla del corpo, appesantito fino all’oltraggio anche quando le istituzioni dovrebbero porlo al riparo. E pesa il vuoto nel quale questo carico si rovescia: l’assenza fisica delle donne dai luoghi della rappresentanza, dove le poche presenze, pur apicali, non riescono a correggere il confronto impietoso con l’Europa; il progressivo ritiro dal lavoro regolare che contraddice l’alto livello di scolarizzazione; la voragine del lavoro irregolare, le macerie di Barletta che raccontano di scantinati affollati, giornate di quattordici ore e ore che non valgono nemmeno quattro euro”.

Like a train on a track, il mio articolo pubblicato si Italianieuropei.

Lascia un commento